Festa d’Arié
Seminario dimostrativo
Metodo Grimaldi
10 maggio 2013, Grinzane Cavour. Qui il PROGRAMMA

 

 

Soluzione semplice e ideale per la gestione della chioma nei vigneti a controspalliera

 

Il palizzamento dei germogli è un punto critico di tutti vigneti a controspalliera: richiede molta manodopera e concentrata in tempi molto stretti. Un lavoro fatto male o in ritardo crea rotture, perdite di prodotto, problemi al passaggio delle macchine, ombreggiamento dei grappoli. Se fatto a macchina impegna una trattrice e un operatore per molti giorni, la progressione è lenta, lascia nel vigneto fili da togliere e da smaltire come rifiuto alla fine di ogni annata e la qualità del lavoro non è mai perfetta.
Il metodo Grimaldi risolve tutti questi problemi: una sola persona, manualmente, effettua in un solo giorno il palizzamento di due ettari di vigneto, con un risultato perfetto
: nessuno “spanciamento” verso il basso, nessun germoglio che “scappa”, chioma ordinata e ben esposta alla luce. I successivi lavori sulla chioma a macchina (cimatura, sfogliatura) sono facilitati e danno migliori risultati.
Il metodo Grimaldi è un evoluzione della gestione della chioma con il sistema dei “fili accoppiati” o “binari”.  Con il nostro metodo i fili rimangono sempre in tensione, senza alcun accessorio sui pali intermedi, ma solo sulle testate, e molti viticci si liberano dal filo durante le operazioni di palizzamento velocizzando anche la potatura dell’anno successivo.
Si usano pali intermedi in metallo con asola preformata antisganciamento (soluzione preferibile) oppure pali di legno dotati di apposite cambrette antisganciamento. Con gli opportuni adattamenti l’accessorio forcella traslabile si può applicare ad ogni tipo di palo di testa.

I vantaggi del metodo in sintesi:

NOTEVOLE RIDUZIONE DEI TEMPI DI LAVORO,
certificata da tecnici e istituzioni scientifiche:

Ore per ettaro e per anno

Gestione tradizionale

Fili mobili accoppiati gestiti  correttamente

Palizzatura a macchina (potatura manuale)

Metodo Grimaldi “Vigna d’élite”

Palizzatura dei germogli

110 CNR*

30  Smart**

9 CNR*
(consigliata finitura a mano + 10)

20 Univ. To***

Potatura secca e stralciatura manuale

113 CNR*

70-80
(vigneto cimato)

70-80
(vigneto cimato)

50-60  Univ. To*** (vigneto cimato)

Rimozione e smaltimento cordini

 

 

10

 

Totale

223

100-110

89-109

70-80

*CNR, Centro Meccanizzazione Agricola, Torino, 1998

** R. Smart, Practical Winery and Vineyard, Sonoma, California, 2009
*** V. Novello, Università di Torino e D. Dellavalle, Vignaioli Piemontesi, 2008, ricerca finanziata da Regione Piemonte

QUALITA' DEL LAVORO
L'andamento rettilineo dei germogli (figura 3) garantisce miglior illuminazione della chioma e dei grappoli, facilita tutte le operazioni meccaniche e agevola la potatura invernale.

RISPARMIO ALL'IMPIANTO
Rispetto ad altri sistemi di gestione dei fili binari quali le molle distanziatrici il nostro metodo ha costi e tempi di posa molto inferiori (perché gli accessori sono applicati solo sui pali di testa)

VISITATE I VIGNETI DIMOSTRATIVI
Nella zona del Barolo, in Piemonte, dove il metodo è stato messo a punto, sono già stati realizzati
diversi impianti. Alcuni sono aperti alle visite, perché ognuno possa rendersi conto direttamente della validità del metodo, che è da noi consigliato per aziende di tutte le dimensioni.

ALTRE INFORMAZIONI? UN APPUNTAMENTO?
Telefonate ad Albino Grimaldi al numero +39 333 3022749 oppure scrivetegli su metodogrimaldi@gmail.com oppure info@metodogrimaldi.it

 

 


fig.1- La forcella traslabile

La forcella traslabile
(figure 1 e 2)
rappresenta la vera innovazione concettuale del metodo ed è indispensabile in ogni tipo di impianto. Si compone di tre elementi: un cilindretto di tensionamento, che cattura i due fili della coppia e li porta in tensione con una semplicissima leva manuale; una forcella in acciaio all’estremità della quale è imperniato il cilindretto; un perno di blocco.
Il palizzamento in verde della chioma si riduce ad un semplice movimento verso l’alto di questa forcella seguito da un rapido passaggio all’interno del filare per agganciare i fili alle asole. Guida verticale (figura2): si applica ai pali di testata, di qualunque tipo e inclinazione. Se si usano testate in ferro tubolari non è necessaria.

Il kit per il metodo Grimaldi è ditribuito da:

BORNENGO & TRUCCO snc
Via Venezia, 4, 12046, Montà (CN)
tel.
(+39) 0173 976226
fax
(+39) 0173 975847
bornengo.trucco@tiscali.it

 

 

 

 

 


fig.2- testata in legno
e guida verticale


fig.3- perfetta disposizione della chioma



fig.4-il vigneto dimostrativo di Grinzane


Vai sul nostro canale Youtube.
Video della potatura